Manutenzione di lavatrice e lavastoviglie

Per rendere più efficiente le due macchine, migliorando la capacità lavante e riducendo il consumo energetico, è utile un trattamento disincrostante.
Basta aggiungere un paio di cucchiai di acido citrico nella vaschetta del detersivo e fare un lavaggio, a vuoto e a 40°C (30 minuti sono sufficienti).
Se nella lavastoviglie metterete le pentole inox, ringiovaniranno!
La periodicità con cui fare tale manutenzione dipende ovviamente dalla durezza dell’acqua, dalle temperature di lavaggio e dall’abitudine o meno di usare acido citrico come ammorbidente/neutralizzante o brillantante. Più l’acqua è dura, più frequente dovrà essere la manutenzione.
Il consiglio di Fabrizio Zago è: circa ogni 3 mesi se si ha acqua dolce; ogni 2 mesi se acqua media; ogni mese se acqua dura. Inoltre, per evitare eventuali residui di citrico e il suo leggero attacco ai metalli, basterà far partire subito, immediatamente dopo il trattamento disincrostante, un lavaggio “vero”(con stoviglie o biancheria). L’alcalinità del detersivo neutralizzerà il citrico.

Per igienizzare i due elettrodomestici, che emanano “puzze strane”, basterà invece un lavaggio a 60°C, a vuoto e con un paio di bicchieri di candeggina delicata o 100 g di percarbonato.

Mammachimica
Articolo creato 49

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto