Manutenzione di lavatrice e lavastoviglie

Per rendere più efficiente le due macchine, migliorando la capacità lavante e riducendo il consumo energetico, è utile un trattamento disincrostante.
Basta aggiungere un paio di cucchiai di acido citrico nella vaschetta del detersivo e fare un lavaggio, a vuoto e a 40°C (30 minuti sono sufficienti).
Se nella lavastoviglie metterete le pentole inox, ringiovaniranno!
La periodicità con cui fare tale manutenzione dipende ovviamente dalla durezza dell’acqua, dalle temperature di lavaggio e dall’abitudine o meno di usare acido citrico come ammorbidente/neutralizzante o brillantante. Più l’acqua è dura, più frequente dovrà essere la manutenzione.
Il consiglio di Fabrizio Zago è: circa ogni 3 mesi se si ha acqua dolce; ogni 2 mesi se acqua media; ogni mese se acqua dura. Inoltre, per evitare eventuali residui di citrico e il suo leggero attacco ai metalli, basterà far partire subito, immediatamente dopo il trattamento disincrostante, un lavaggio “vero”(con stoviglie o biancheria). L’alcalinità del detersivo neutralizzerà il citrico.

Per igienizzare i due elettrodomestici, che emanano “puzze strane”, basterà invece un lavaggio a 60°C, a vuoto e con un paio di bicchieri di candeggina delicata o 100 g di percarbonato (se puro 40-50g). NB: L’igienizzazione dovrebbe essere una manutenzione STRAORDINARIA, non da fare periodicamente. Se si lascia l’oblo’ aperto, si usano i giusti detersivi alle giuste temperature e messi nel cestello, la lavatrice NON puzza!
Per la muffa sulla guarnizione dell’oblò o le vaschette della lavatrice leggi qui

Mammachimica
Articolo creato 50

4 commenti su “Manutenzione di lavatrice e lavastoviglie

  1. Ciao mammachimica, illuminante questo sito per me! Devo ringraziarti per il deorante all’acido citrico! Lo uso da 1 settimana circa ed è fantastico:sudo senza puzzare e non puzzano più neanche le maglie né di sudore e neanche di deodorante
    In un gruppo fb per l’uso della lavastoviglie consigliavano una tazza di candeggina normale e lavaggio a vuoto ad alte temperature per le puzze strane. Ho suggerito di usare candeggina delicata che non inquina ma mi hanno risposto che fa mooooolta schiuma che danneggia la macchina… Ma possibile che il tensioattivo contenuto nella commerciale possa produrre tanta schiuma? Mica è detersivo per piatti!
    Tra laltro in lavatrice e quando pretratto le macchie non ho mai notato che ne producesse tanta
    Cosa ne pensi? Grazie per tutti i consigli che offri ❤️

    1. ciao, la delicata commerciale potrebbe fare schiuma, dipende dalla marca (ecco perchè me la autoproduco. Però per la manutenzione dlle macchine va bene. Se hai paura usa il percarbonato.
      I gruppi fb sono come sette…se dici qualcosa che va fuori il loro “credo” si incazz….
      E’ chiaro che la candeggina tradizionale igienizza, peccato che inquina…
      Ciao Sara

    1. Ciao,
      beh si, di solito la guarnizione è annerita dalla muffa. Basta spruzzarci una soluzione alcalina (acqua e solvay o lo sgrassatore), lasciare agire e poi spruzzarci la candeggina delicata, a base di ossigenata. Fai agire un po’ (si formerà dell’effervescenza) e poi pulisci e risciacqua con un panno.
      Ciao Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto