Macchie sui tessuti da crema solare

IMPORTANTE PREMESSA al post: NON voglio dare consigli per gli acquisti. Piuttosto che scottarsi e rischiare un tumore alla pelle è ovvio che qualsiasi crema solare, con filtri UVA e UVB, va bene. Ma in questo post faccio altre considerazioni.

Sono stata giorni ad arrovellarmi.
Una maglia in cotone bianca del figlio sedicenne era “striata” da un giallo quasi fluorescente su maniche, collo e anche un po’ sul davanti.
Me ne sono accorta solo quando ho ritirato i panni stesi. L’avevo infilata in lavatrice assieme al resto del bucato al rientro delle vacanze. Avevo lavato con il solito detersivo liquido di Mammachimica, assieme al resto del bucato, a 30 gradi, ma con l’aggiunta di delicata (perchè i panni erano stati stati accumulati per tanti giorni).
Le macchie giallognole sono sicuramente colpa di una crema solare, perchè questa è una delle maglie che mio figlio usa più spesso per andare in spiaggia.
Ma non erano mai comparse prima e su nessun altro capo queste macchie.
Ritengo che proteggersi dalla radiazione UV (cancerogeno accertato) sia fondamentale.
Tutti in famiglia usiamo SEMPRE la crema solare protezione 50+, anche quando siamo abbronzati, anche se è l’ultimo giorno di vacanza o di esposizione e tutti usiamo la stessa.
Scelgo le creme solari in base sia all’efficacia che al loro impatto ambientale, spesso sono un mix tra filtri organici ed inorganici.
E ne compro sempre più di un tubetto o flacone, perchè, per essere protetti davvero, tocca spalmarsene parecchia di crema! (come scrissi nell’articolo “Creme solari” nel mio blog già nel lontano marzo 2013 https://www.mammachimica.it/creme-solari/).
Nel libro del prof. Bressanini “La scienza delle pulizie”, in merito alle macchie derivanti dalle creme solari, sono indicati alcuni filtri UV maggiormente responsabili del fenomeno “macchioso” e come rimediare (che qui non spoilerò per rispetto del lavoro del prof.)
Ma quando lo leggevo stavo tranquilla, perchè non compro mai creme con quel sistema di protezione UV. Infatti, nonostante siano ingredienti permessi dal regolamento europeo cosmetici, sono risultati tra i più problematici per i coralli (in alcuni paesi ne è già stato vietato l’uso) e uno di loro è anche sotto studio perchè sospetto interferente endocrino.
Ma allora come cavolo è successo che si è macchiata la maglietta?
Poi l’illuminazione: Emiliano è stato ospite al mare da amici e, nonostante avesse nello zaino la sua crema solare solita, la mamma del suo amico mi ha raccontato che ha GIUSTAMENTE riapplicato più volte, durante la giornata e a tutti i ragazzi sotto la sua responsabilità, una crema solare 50+ (famosa, efficace e contenente fatalità i filtri incriminati).
Ringrazio quest’amica due volte: non solo per la cura e gentilezza nei confronti di mio figlio sotto il sole, ma anche perchè mi ha confermato che quei filtri UV, oltre ad avere un elevato impatto ambientale sono pure una gran rottura! Macchiano i tessuti e mi costringono a rilavare il capo.
Come scritto sopra non voglio spoilerare un libro, ma potete farvi un’idea sulla differenza dei filtri solari anche leggerndo l’articolo di libera consultazione di Fabrizio Zago ” SOLARI: Meglio una crema o maglietta e cappellino?” sul Magazine di www.ecobiocontrol.bio
Comunque, la maglietta NON è tornata totalmente bianca. Il giallo si è attutito ma non sparito. E ho provato di tutto: applicato i rimedi indicati nel libro del prof. Bressanini, lavato più volte e, come ultima chance, comprato appositamente un detersivo con Enzimi, marchio Ecolabel, sperando nel loro aiuto.
Boh, sarò stata sfortunata oppure ho aspettato troppo nel trattare la maglietta o è colpa dell’acqua del mio rubinetto. Di certo le macchie da creme solari sono davvero rognose e quindi continuerò a sceglire questi cosmetici con cura anche per evitare queste situazioni.

Articolo creato 81

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto