L’acqua ossigenata al 35% non si può acquistare

Vi informo che dal 1° febbraio 2021 non è più possibile acquistare il Perossido di Idrogeno (acqua ossigenata) alla concentrazione del 35%, ovvero 130 volumi.
Il REGOLAMENTO (UE) 2019/1148, relativo all’immissione sul mercato e all’uso di precursori di esplosivi, ne vietata la messa a disposizione, l’introduzione, la detenzione.
In pratica potranno acquistare l’acqua ossigenata con un titolo superiore al 12% p/p SOLO gli “utilizzatori professionali” che sono in possesso di una licenza specifica.
All’ articolo 23, punto 5, del suddetto regolamento è specificato che: “la detenzione, l’introduzione e l’uso, da parte di privati, di precursori di esplosivi soggetti a restrizioni legalmente acquistati anteriormente al 1° febbraio 2021 sono autorizzati fino al 2 febbraio 2022.”
L’ acetone, quello che di solito serve per togliere lo smalto, è indicato nel regolamento come “sostanza soggetta a segnalazione”
Vi allego il link all’articolo di Fabrizio Zago in merito “Estetiste o Terroriste?”

Mammachimica
Articolo creato 50

20 commenti su “L’acqua ossigenata al 35% non si può acquistare

  1. Ciao mammachimica, io abito in Norvegia e qui si trova solo l’acqua ossigenata massimo al 6%. Pensavo di usare la tua ricetta per lo spruzzino igienizzante smacchiatore aggiungendo acido citrico e detersivo direttamente al perossido. Ma a parte che costa moltissimo, sarebbe efficace? (Nel tuo video dici che per essere igienizzante deve avere una concentrazione minima del 7%). Quando vivevo in Italia mi ci trovavo benissimo e vorrei proprio poterla usare anche qui! Grazie mille

    1. Ciao, che bella la Norvegia!
      Però se il perossido al 6% costa tanto ti conviene comprare la candeggina delicata già pronta (se la vendono in Norvegia ma immagino di si).
      Anche perchè quella al 6% con tensioattivo e citrico rischi di diluirla ancora di più.
      Ciao Sara

      1. Grazie mille per la risposta, in effetti ho rinunciato ad usarla. Purtroppo non vendono la candeggina delicata, solo smacchiatori a base di ossigeno ma non é che abbiano proprio un bell’inci e sono pieni di profumo 🙁
        A me servirebbe più che altro per smacchiare e per le fughe della doccia. Per fortuna trovo il percarbonato che va benissimo per le macchie. Per le fughe mi chiedevo come usarlo al meglio. Mi sembra che Zago consigli di farci una pappetta e lasciarlo agire tutta la notte. Ma avevo letto sul tuo sito che se si asciuga non funziona più… Forse farne piccole quantità alla volta con acqua caldissima e appena si fredda, rifarne subito un’altra dose? Mi chiedevo anche se, come per l’acqua ossigenata, sia utile abbinarlo ad un prodotto alcalino oppure in questo caso non serve a niente.
        Grazie di cuore per i consigli, ci sarà un modo ecologico per venire a capo di quella orribile muffa arancione che si forma nella doccia! (ho provato l’acido citrico ma non è abbastanza).
        Un saluto dal grande nord!

        1. no..per la muffa serve un ossidante. Però gli smacchiatori “a base di ossigeno” sono a base di perossido, quindi è la candeggina delicata ( ma magari poco eco….). Il citrico toglie il calcare, che sicuramente è un ottimo substrato per far proliferare la muffa perchè è poroso. Prova con la pappetta di percarbonato. Fai agire parecchio (anche tutta notte) e poi risciacqui. Il fatto che non funziona più si riferisce alla pappetta sulle macchie del bucato che poi metti in lavatrice. Abbinarlo ad un prodotto alcalino non serve perchè il percarbonato è già alcalino.
          Ciao Sara

  2. Ciao cara Sara,
    Ti ringrazio tantissimo della correzione per fare le giuste dosi da usare per trasformare l’acqua ossigenata dal 10% al 7% .
    Come faremo senza mammachimica!?
    Io avevo semplificato tutto come semplice matematica basandomi solo sulla percentuale % trascurando i volumi dell’acqua ossigenata….
    Magari un giorno quando avrai il tempo, ci farai una lezione su questo così possiamo arricchirci ancora di più di informazioni importanti.
    Volevo avvisarti che percarbonato.it ora ha anche messo in vendita la tanica da 25 litri di acqua ossigenata al 10% al prezzo di 37,50. Molto più conveniente di quellada 5 litri, menomale
    Un caro saluto
    Anna Rita

  3. Scusa Mamma chimica… io ancora ne ho dal vecchio acquisto, ma ora che dovevo fare la candeggina non trovo più la ricetta. Me la potresti inviare in modo da poterla “smaltire”?
    Te ne sarei estremamente grato.

    1. Bisogna cercare la 12% e cambiare la ricetta (appena posso lo faccio). Considera che in pratica ci vorrà il triplo della quantità che si usava con la 35% ovviamente.
      Ciao Sara

      1. Ciao cara Sara, quando ho letto questo articolo mi sono subito informata chiamando il sito percabonato.it per sapere se fosse già disponibile l’acqua ossigenata al 12% e mi hanno risposto che a breve l’avrebbero avuta a disposizione.
        Aspettano che i fornitori la trasformino dal 35% al 12.
        Purtroppo mi hanno anche detto che costerà quasi lo stesso perché il costo della trasformazione è costoso, il che significa che ci costerà molto di più autoprodurci le nuove ricette dato che ne dovremmo usare 3 volte tanto…
        Comunque a me non importa, l’importante è salvaguardare la salute e l’ambiente, casomai la userò con più parsimonia.
        Aspetto con ansia le tue nuove formule e ti ringrazio tantissimo per il tuo impegno e disponibilità. Sei davvero molto preziosa.
        Grazie di cuore ❤
        Anna Rita

        1. grazie Anna Rita del bel messaggio! 🙂
          Però mi sfugge perchè dovrebbe costare uguale…è diluita…boh, misteri del mercato 🙁
          Ciao Sara

          1. Ieri sera sono andata a rivedere percarbonato. it, hanno messo in vendita l’acqua ossigenata al 10% allo stesso prezzo cioè 10 euro, ma anziché essere taniche da 4 kg (come lo erano prima con quella a 130 volumi), ora sono taniche da 5 kg.
            Diciamo che era già un prezzo conveniente, 2,50 euro al kg quella a 130vol, ora questa al 10% cioè di 34vol viene 2 euro al kg ma ne dovremmo usare il triplo…
            Purtroppo non sarà tanto utile per le spore della muffa che si può formare in bagno, neanche pura, essendo di un volume più basso di quanto consigli tu in questo caso cioè 40/50 volumi.
            Un caro saluto Anna Rita

            1. Grazie delle info,
              beh si..è un po’ un problema. Magari ci si può provare e ripassare più volte dulla muffa del muro. Potenziando prima con una spruzzata di soluzione di solvay prima.
              Però certo è un peccato.
              Abbiamo contribuito ad inquinare meno e diffondere meno plastica…a noi ci dovevano rilasciare la licenza per comprare il perossido a 130v 🙂 🙂
              Ciao Sara

              1. Grazie Sara del consiglio.
                Pensavo di prendere l’acqua ossigenata al 10% perché quella al 12% non l’ho ancora trovata online.
                Ho fatto il calcolo che per fare un litro di candeggina delicata con l’acqua ossigenata al 10% bisogna utilizzarne 700 grammi con 300 grammi di acqua distillata e due cucchiaini di acido citrico per stabilizzarla. Così verrebbe al 7% come dovrebbe essere, correggimi se sbaglio.
                Per farne mezzo litro si dimezza tutto.
                Invece se trovassi l’acqua ossigenata al 12%, ne basterebbero 600 grammi più 400 di acqua distillata, però ne risulterebbe una candeggina delicata al 7,2% . Andrebbe bene lo stesso secondo te o è meglio correggere le percentuali perché troppo forte?

                1. Ciao,
                  la 10% dovrebbe essere 34 volumi, quindi ne servirebbero 765g di perossido. La 12% non credo si trovi perchè è il limite consentito e comunque basta che fai il calcolo per ottenerne sempre il 7%.
                  Ciao Sara

  4. Mamma chimica, adesso come si producono la candeggina delicata e lo spruzzino igienzzante che uso abitualmente?

    1. Devi cercare la 12% e cambiare il dosaggio. Appena ho tempo cambio tutte le ricette del sito. Ma considera che ovviamente te ne servirà quasi il triplo rispetto a prima di ossigenata.
      Ciao Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto