Pulizie con gatti in casa

Mi scrive una lettrice di Mammachimica: “tra poco adotterò una micia e non avendo mai avuto animali in appartamento cerco consigli. Ho mille dubbi: lettiera? incidenti (pipì e pupù)? superfici varie (tipo se il gatto cammina sulle superfici della cucina con cosa pulisco)? biancheria del gatto? cuccia? peli in giro?”

Dunque, io non sono un veterinario, ma sono una gattara di lungo corso.
Ho sempre avuto gatti a casa (salvati da cassonetti, zone improbabili, ecc.). E credo di aver maturato una grande esperienza in merito.
Innanzitutto se il gatto sta sempre a casa è obiettivamente più pulito di noi che usciamo.
– Quando laviamo i pavimenti di casa, l’importante è non dare fastidio al suo olfatto sviluppatissimo, scartando detergenti per pavimenti super profumosi…meglio un Ecolabel o il det pavimenti di Mammachimica.
– Per igienizzare la sua lettiera è ottimo il percarbonato o la delicata autoprodotta, sempre per non lasciare profumi troppo fastidiosi per il micio. Qui la procedura https://www.mammachimica.it/pulizia-lettiera-gatto/
– Per i peli, che naturalmente perderà il micio, ci vuole l’aspirapolvere o i rotolini appiccicosi.
– Per quanto riguarda la pipì: la più puzzosa è quella dei maschi, quando devono marcare il territorio. Ma se sono sterilizzati questo non succede per mia esperienza. Le femmine di solito non lo fanno. Per eliminare la puzza di pipì è perfetta la delicata.
Idem per le altre deiezioni.
ATTENZIONE: se il gatto sporca in giro è certamente colpa nostra: per esempio lo fa se la lettiera è sporca. Perché il gatto schifa una cosa sporca, non ci va proprio. E la farà fuori! Così tu umano distratto impari e non dimenticherai più di pulire regolarmente la sua lettiera! Tu useresti volentieri un bagno sporco?
– Per le superfici in generale lava come sempre…il gatto salta ovunque…ed è poco addestrabile..quindi igienizzare tutto mi sembra illogico e inutile.
Cmq, io starei tranquilla e mi godrei questi meravigliosi felini.

Articolo creato 98

4 commenti su “Pulizie con gatti in casa

  1. Ah e si certo bimbe e marito infestati stanno facento trattamenti specifici dati dal dermatologo, sia per bocca che ad uso topico, e tutti dobbiamo utilizzare un detergente con clorexidina.
    Il gatto va isolato da altri animali pelosi e d ha accesso solo ad aree limitate della casa, almeno per il momento.

  2. Avevo scritto un papirone che non so se è riuscito a partire o meno perchè la pagina è rimasta in carica parecchio.

    Ti ringrazio moltissimo per le risposte.
    Stiamo facendo molta attenzione alla profilassi ambientale, l’ipoclorito di sodio sembra l’unica arma effettivamente valida contro le spore di questi funghi, perciò lo stiamo usando in tutti i formati per i svariati usi consigliati ( superfici, alimenti, bucato e persino sul pelo del gatto).
    Divani, sedie e poltrone, li sto spruzzando tutte le sere disinfettanti per tessuti a base alcolica disponibili in commercio, ma ho già ordinato fodere per tutto, in quanto pare che le maledette spore siano molto difficili da eliminare. Dove possibile uso anche il vapore.

    Il produttore del disinfettante per bucato mi ha risposto : “Perché la sua azione pulente sia veramente efficace deve essere dosato nella vaschetta dell’ammorbidente (al posto di quest’ultimo). La sua azione pulente si attiva proprio in una fase successiva del lavaggio, in condizioni differenti di lavaggio”.
    Quindi non lo sto più usando perchè sinceramente non ne capisco il funzionamento e non posso testarne l’efficacia ai miei fini.

    Grazie immensamente per l’attenzione rivoltami e per la celerissima risposta .
    Un caloroso Saluto Mamma Ilaria, bimbe e micio .

  3. Salve Sara, ti seguo da quando è nata mia figlia, ormai 5 anni fa, iniziai con i consigli sui pannolini lavabili, il loro lavaggio, poi i svariati usi del citrico. Ogni volta che ho avuto dubbi su detergenti o prodotti da acquistare, sei stata punto di riferimento nelle scelte ( più ancora dell’ecobio-control) dato la semplicità con cui spieghi i concetti.
    Mi trovo alle prese con i dermatofiti che il micio adottato da due mesi ha lasciato a casa. Lui è guarito, le mie due bimbe invece si sono infestate.
    Per eliminare le spore pare debba usare candeggina e candeggina delicata su ogni cosa. E DISINFETTANTI A OGNI LAVATRICE. Che poi mi chiedo questi additivi post covid che si usano al posto dell’ammorbidente, come diavolo funzionano? e che effetto hanno sulla pelle?
    Purtroppo non mi sento in grado di autoprodurmi la candeggina delicata. sono maldestra!
    Il percarbonato con taed sarebbe sufficiente a 40° per eliminare le malefiche spore e salvaguardare i colorati?
    e per i divani e le sedie che potrei usare? Acqua e amuchina da spruzzarci ogni notte?
    Sono un pò esasperata dalla situazione, perchè nonostante pensassi di essere “al pulito” le spore hanno colonizzato viso e arti delle mie bimbe e potrebbero continuare a infestare casa e le infezioni micotiche ripresentarsi su gatto e bambine a ciclo continuo.
    hai consigli ?
    ti ringrazio sempre per la divulgazione che tu e il prof. Zago fate.
    Spero avrai modo di leggermi e possa rispondere.
    Una disperatamente mamma gattara.

    1. ciao! sono contenta se Mammachimica ti è stata utile e mi dispiace per la tua situazione attuale!
      Io però non sono un veterinario…quindi innanzitutto attieniti a quello che ti consigliano.
      Mi preme però dirti che mi sembra strano che degli igienizzanti vengano messi “al posto” dell’ammorbidente: l’ammorbidente viene prelevato all’ultimo risciacquo (cioè è lui l’ultimo risciacquao) quindi è normale che poi resta sui tessuti e sulla pelle. Io non lo farei, soprattutto per vestiti dei bambini.
      Quindi ok lavare tutto, anche con ipoclorito se il tessuto lo consente. L’amuchina è ipoclorito diluito, candeggina tradizionale diluita, quindi attenzione che scolorisce i tessuti.
      Il percarbonato con taed a 40 gradi è al limite, certo 60gradi è meglio. La delicata (che certamente se non hai tempo comprerai già bella che fatta) agisce anche a freddo. E’ meno potente e non so elimina quel tipo di spore, mi dispiace ma non sono esperta in questo. Potresti usarla su divani e sedie, ma anche lei va risciacquata.
      Cmq, sia percarbonato, che candeggina tradizionale o non, vanno aggiunte al lavaggio in lavatrice assieme al detersivo e MAI al posto dell’ammorbidente.
      Spero che possiate risolvere presto (immagino che prederete anche medicinali al riguardo).
      ciao Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto