Ricette fai da te di altre persone

Vi chiedo la cortesia di non postarmi ricette da analizzare di altri siti o di altri blogger che si improvvisano chimici esperti di detergenza.
Non è pigrizia, è che se uno crea un blog poi ci deve mettere la faccia e il tempo lui stesso…non è che può mettere cose a caso, naturali, alimentari, che ha in casa e pensare che sempre funzionino o siano ecologiche, senza dare alcuna spiegazione, senza un minimo di base scientifica.
A me arrivano ricette allucinanti dai mie lettori.
Ovviamente io rispondo SOLO delle ricette che posto personalmente qui e sul fai-da-te del mio sito web.
Ogni ingrediente contenuto nelle mia ricetta è spiegato e tutti, ma proprio tutti, possono capire facilmente perché serve in quel particolare detergente.
Sono formulazioni che ho provato e che uso, spesso frutto della condivisione di altri utenti ed hanno anche il benestare di un altro chimico, oltre me, e cioè Fabrizio Zago, massimo esponente della detergenza ecologica e consulente per la Comunità Europea (mica bruscolini!).
Ci tengo a precisare, per l’ennesima volta, che i detergenti fai da te che propongo sono la copia depurata di quelli che trovate in commercio o che sono super pubblicizzati e che si basano sulla chimica ovviamente, senno’ non funzionerebbero! (Mica sono stupidi i formulatori dei detersivi, mettono certamente tutto quello che serve e pure io!).
Cioè le miei ricette hanno TUTTI gli ingredienti (cercandoli tra i più ecologici) che servono per lavare, sgrassare, decalcificare, non rompere la lavatrice o non ingrigire i panni, ecc.
Ma NON CONTENGONO quello che NON SERVE o che INQUINA tipo: coloranti, profumi, sbiancanti ottici, riempitivi, perlanti, siliconi, ecc. e che invece usano spesso i commerciali (forse per fare peso? Per attirare con i profumi? Per far vedere il bianco più bianco dell’universo? Boh…voi che dite?).
Quindi, vi faccio degli esempi:
– se in un detergente a base di acqua vi fanno mettere gli oli essenziali chiedetegli: come fai a far sciogliere l’olio in acqua? Come potrebbe avere qualche vantaggio se appena lo verso prenderò tutte le gocce che, essendo appunto olio, galleggiano? (lo sa pure un bimbo alla materne che acqua e olio non si mischiano…). Secondo me non ci hanno nemmeno pensato, hanno buttato due gocce a caso di oe perché fa tanto eco-bio…
– se trovate un detersivo lavatrice che ha scaglie di marsiglia (e forse solo quello) ma non ha il sequestrante, chiedete a chi lo ha postato: come fai a non far ingrigire i panni? Quale ingrediente ti sottrae gli ioni calcio e magnesio responsabili dei sali insolubili che si formano il lavatrice, soprattutto con acqua dura? Secondo me non hanno mai sentito parlare di ioni calcio e magnesio, tanto meno di sali insolubili…
– se mettono assieme bicarbonato e soda solvay chiedetegli: a cosa serve mettere un ingrediente alcalino blando (il bicarbonato) se già c’è una base più forte (la solvay) che appunto ha un’alcalinità più elevata? Secondo me non sanno proprio nulla di alcalinità e di pH…usare cose che non servono, anche se non inquinanti è uno spreco!
Insomma, se leggete Mammachimca vi accorgerete subito delle balle che girano (questi sono solo tre esempi…ma ne avrei un milione da scrivere!!!!!).
Purtroppo di ricette stupide o assurde ce ne sono anche sui canali rai e in tutte le altre televisioni. Negli anni ho scritto alla rai, alla sette, a mediaset, a giornali o riviste che mi sono capitate con balle chimiche grosse come una casa.
Ma ho rinunciato…tempo perso, non mi hanno mai risposto.
PS: non sempre è così eh!
Ci sono anche giornalisti illuminati! Come si può vedere dagli ultimi video/articoli con Zago o con Mammachimica.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto