Conoscete il Rapex?

Beh, dovreste…perché è uno strumento molto importante a disposizione di noi consumatori.
Il Rapex (Rapid Alert System for dangerous non-food products) è un Sistema di Allerta Rapido per i Prodotti Pericolosi, ideato per la tutela della salute del consumatore.
Controlla la maggior parte dei beni di consumo (tranne alimenti e mangimi, prodotti farmaceutici e dispositivi medici per i quali esistono altri sistemi di allarme dedicati).
In pratica tiene sotto controllo: giocattoli, capi di abbigliamento, cosmetici, attrezzature sportive, veicoli a motore e apparecchi elettrici.
Quando le Autorità nazionali di uno stato membro, a seguito di analisi e valutazioni del rischio, accertano la pericolosità di un determinato prodotto che circola nel mercato europeo e che quindi rappresenta un grave rischio per la sicurezza dei consumatori, notificano il tutto alla Commissione Europea. La Commissione, innanzitutto condividerà tempestivamente tali informazioni tra i trenta Stati membri, dopodiché, l’Autorità nazionale competente prenderà gli opportuni provvedimenti per eliminare il pericolo, ritirando tale prodotto dal mercato, richiamandolo (se già acquistato) e vietandone la vendita.
Tutte le informazioni dettagliate sul prodotto (marca, fotografie, importatore, distributore, rischio) e sui provvedimenti adottati dalle autorità competenti, vengono trasmesse alla Commissione Europea, utilizzando un report
standard.
E vi assicuro che si vedono cose terrificanti:
cadmio in dosi troppo elevate negli oggetti di bigiotteria (il cadmio è pericoloso per la salute umana perché si accumula nel corpo e può danneggiare gli organi e causare il cancro);
cromo esavalente nei sandali per bimbi (il cromo è sensibilizzante e può causare reazioni allergiche);
ftalati nei giocattoli (il DEHP, 2-ethylhexyl phthalate, è pericoloso per la salute dei bambini e può causare danni al sistema riproduttivo);
cosmetici contaminati microbiologicamente (che possono causare infezione o irritazione);
– scarpe con elevati valori di idrocarburi policiclici aromatici (i PAHs sono cancerogeni accertati e si assorbono con il contatto con la pelle e con la respirazione);
– palloncini con valori elevati di nitrosammine ( anche loro cancerogeni accertati per inalazione, ingestione e contatto col la pelle e ovviamente i bambini li gonfiano con la bocca ‘sti cosi!!!!!).
Non voglio fare allarmismo gratuito! Potete verificarlo personalmente sui siti ministeriali dedicati.
Vedete che c’è veramente di tutto: vestitini per bambini che si perdono i pezzi, passeggini che tranciano le dita, sifoni per fare la crema che esplodono, phon che si surriscaldano, ecc. ecc.
E’ davvero un bollettino tremendo, ma almeno possiamo saperlo! E meno male che questi articoli li hanno trovati e quindi hanno preso provvedimenti! L’unione (dei trenta stai membri) fa davvero la forza, sarebbe altrimenti impossibile controllare tutto.
Potete vedere questi report e anche ricevere una newsletter settimanale (che vi consiglio) in questo link
Qui ci sono altre info sul Rapex
 
Mammachimica
Articolo creato 48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto