Togliere la muffa dal muro

Rimedio efficace, ecologico e non tossico

200 ml di acqua
100 ml di acqua ossigenata a 130volumi

mettere la soluzione in uno spruzzino, la soluzione di acqua ossigenata a 40 volumi non è stabile, si decompone nel tempo. Quindi vi consiglio di farne poca per volta, quella che vi serve e finirla.

Per un adeguato trattamento della muffa sul muro, che toglierà sia l’odore che le tossine (tipo aflatossine) è necessaria una soluzione di acqua ossigenata a 40/50 volumi. Quindi dovrete partire dall’ACQUA OSSIGENATA a 130 VOLUMI e diluirla.
ATTENZIONE!
A 130 e a 40 volumi l’acqua ossigenata è MOLTO IRRITANTE per la pelle e le mucose. Bisogna operare con accortezza e buon senso.

– per maneggiarla usate sempre GUANTI E OCCHIALI (anche quelli da piscina per esempio)
– non sbattetela o lasciatela al sole o vicino a fonti di calore
– non usate contenitori e oggetti metallici per la miscelazione, si rovinerebbero e altererebbero anche la soluzione (vi ritrovereste con acqua fresca)
non usate la 130v pura perché è molto potente
– usatela solo se in giro non avete bambini, gatti, ecc.
coprite i mobili, oggetti e pavimenti sottostanti con un telo in plastica, perché se cola li potrebbe rovinare

COME PROCEDERE: spruzzate la soluzione sul muro muffoso e lasciate agire fino a che smette di frizzicare. E’ l’ossigeno nascente che sta agendo.
Trattenete il fiato quando spruzzate, per non respirare le goccioline di aerosol che si formano (non sono tossiche ma sono irritanti!).
Togliete poi i residui dal muro con un panno pulito e umido.
Dovreste già vedere il muro pulito e non più nero. Se così non fosse, aspettate che si asciughi un po’ e ripetete il trattamento, ma potenziando l’azione con una sostanza alcalina:
Preparate una soluzione di acqua e Soda Solvay: bastano 2 cucchiai di solvay in mezzo litro di acqua (aggiungete la solvay all’acqua e non viceversa che diventa un sasso!). Passatela con uno staccio o spugna sopra la muffa sul muro. Anche qui mettete sempre i guanti che altrimenti vi sgrassa le mani!
E poi ri-spruzzate sopra subito la soluzione di acqua ossigenata a 40 volumi e lasciate agire.
Come prima togliete i residui con panno umido e pulito.

La muffa è infima.
A molti basta una sola passata, sembra una magia. Ma potreste invece dover ripetere tutto d’accapo.
Se il muro è poroso potrebbe essersi insinuata anche negli strati sottostanti e dovrete fare il trattamento più volte e poi rimbiancare.
Se il muro è colorato molto probabilmente lo sbiancherà, quindi poi dovrete riverniciare.
La muffa si forma per motivi ben precisi: umidità, scarsa areazione, esposizione a nord, coibentatura eccessiva delle pareti, ecc.
Insomma dovete trovare il modo per eliminare la “causa” che fa formare la muffa, altrimenti ve la ritroverete sempre prima o poi.

PERCHE’ FUNZIONA: l’Acqua Ossigenata (o Perossido di Idrogeno) è un ossideante che igienizza e sbianca, in modo efficace e davvero ecologico, perché per agire si decompone in ossigeno ed acqua.
E riesce a togliere sia il cattivo odore, la muffa e le sue spore.
A differenza degli altri prodotti in commercio, non lascerà nessun odore e nessuna sostanza nociva per la salute.
Quindi non sarete costretti a non soggiornare per giorni nella stanza dove l’avete usata.

Per altre info potete leggere l’articolo: “Acqua ossigenata e percarbonato di sodio”

fai da te!

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto