Disinfezione piscine domestiche

Si può iniziare provando con mezzo litro di acqua ossigenata a 130 volumi per metro cubo d’acqua.
Dopo 3-4 giorni è necessario ripristinare con un paio di bicchieri di acqua ossigenata (sempre al metro cubo). 

La dose è molto variabile perché dipende da vari fattori: la qualità dell’acqua, il tempo di esposizione al sole della piscine, lo sporco che si porta dentro e se i bambini hanno gli occhi rossi usandola (allora diminuitela!).
Quindi l’importante è tenere sotto controllo l’aspetto dell’acqua, se c’è intorbidimento, indice di proliferazione batterica, bisogna aumentare la quantità di acqua ossigenata.
ATTENZIONE: l’acqua ossigenata a 130 volumi è MOLTO IRRITANTE per la pelle e le mucose. Inoltre non bisogna sottoporla ad urti e calore.
Non voglio spaventarvi! voglio solo farvela conoscere. Anche il fuoco brucia ma non per questo non cuciniamo…
Bisogna operare con buon senso e accortezza.
Quindi
PER MANEGGIARLA A 130 VOLUMI USARE SEMPRE GUANTI e OCCHIALI
– non usare contenitori e oggetti metallici per la miscelazione, si rovinerebbero e altererebbero anche la soluzione (vi ritrovereste con acqua fresca…). Anche l’acciaio inox non va bene, meglio la plastica
non usarla pura a 130 volumi per smacchiare i tessuti, è troppo potente
– come tutti i prodotti per la casa, non deve essere alla portata dei bambini

Per altre info c’è l’articolo “Acqua ossigenata e percarbonato di sodio”

fai da te!

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto